Responsabilità medica

La cassazione ha deciso l’illegalità per operazioni a malati terminali quando non ci sono propsettive reali di miglioramento o guarigione. Anche se il paziente è consenziente. Tuttavia nell’articolo di Repubblica, trovo un dettaglio inquietante quando si scrive testualmente “La signora, Gina L., morì all’ospedale San Giovanni di Roma la notte dell’11 dicembre 2001, in conseguenza dell’emorragia letale della quale il … Continua a leggere

Non drogate il conducente (e nemmeno il professore)

Ecco un argomento veramente da testate, ossia l’introduzione di esami antidroga per varie categorie professioniali, in particolare per quei ruoli e servizi che possono comportare rischi per il prossimo. La campagna è capeggiata dal ministro Giovanardi  e dopo l’introduzione dei controlli ai guidatori di veicoli ed edli che lavorano in quota, ecco individuate nuove categorie tra cui medici e infermieri. … Continua a leggere

Ci vogliamo così?

E’ una situazione scabrosa, allucinante, inquietante, nel mondo occidentale, moderno, avanzato, pensare di non pagare le cure per salvare la vita a un bambino di 5 mesi. Penso che in Italia parliamo di accanimento terapeutico per chi vorrebbe, a ragione, esser lasciato al proprio destino, eppoi non ci sono soldi per curare una vita che ha ancora tutto da dare … Continua a leggere