La danza delle province

Province si, province no. Nell’impazzare della questione della nuova manovra del governo, il caso più contraddittorio è quello delle province. Prima si annuncia con fierezza il taglio di alcune province,quelle sotto i 220000 abitanti. Poi si salvano quelle che sono in mano agli amici. Poi invece si salvano tutte. Premesso che sono a favore del mantenimento degli enti locali, fondamentali … Continua a leggere