La manovra che scontenta tutti

Ovvio: tagli e riduzioni comportano sacrifici. Difficile capire però perchè in un una proclamata direzione federalista dell’attuale goveno, questi ricadano in maniera pesante sulle autnomie locali. E intanto si mantengono le missioni militari all’estero. http://www.corriere.it/economia/10_giugno_15/manovra-regioni-protesta_2c522260-787d-11df-9d05-00144f02aabe.shtml

La danza delle province

Province si, province no. Nell’impazzare della questione della nuova manovra del governo, il caso più contraddittorio è quello delle province. Prima si annuncia con fierezza il taglio di alcune province,quelle sotto i 220000 abitanti. Poi si salvano quelle che sono in mano agli amici. Poi invece si salvano tutte. Premesso che sono a favore del mantenimento degli enti locali, fondamentali … Continua a leggere

Manovra e manovranti

La solita vergogna. Sono sempre i cittadini i primi a pagare, meno servizi, meno opportunità di lavoro, congelamenti  degli stipendi per i dipendenti statali, meno distribuzione delle risorse, meno investimenti per ricerca e cultura. Dal’altra parte condoni per far sconti a chi i soldi li ha già. Nessun incremento di tasse sui grandi patrimoni o chi guadagna il doppio o … Continua a leggere