Tradurre la truffa: una lettera da Faligi Editore

 Traduttori, o per lo meno presunti o aspiranti tali. Linguisti… Siamo carne da macello. Non bastano contratti ridicoli, paghe da terzo mondo, incarichi umilianti pur di racimolare qualcosa; ad alcuni di voi, come è capitato più volte al sottoscritto, saranno state fatte proposte a dir poco straordinarie nell’essere, (le chiamerei indecenti) da parte di supposte case editrici, per collaborare con … Continua a leggere

Il fuoco e l’acqua: quando l’umano incontra la tragedia.

Le parole non sono quasi mai adatte a descrivere una tragedia, sia essa individuale, collettiva, spirituale o fisica. Credo quindi non ci siano parole per commentare la tragedia , l’ennesima, di Lampedusa dove oltre 300 migranti hanno perso la vita per un incidente. Un incidente che chiama in causa l’Italia e il governo italiano, trascinando il paese nel solito vortice … Continua a leggere

Gay è più cool!!!

Sono tempi magri se si parla tanto di pasta Barilla, non tanto per la qualità dei suoi prodotti, ma per l’uscita del suo manager Guido Barilla che si è azzardato a dire che “Non faremo mai spot per i gay, siamo per la famiglia tradizionale”. Un’uscita assolutamente sensata, ma che media e società hanno strumentalizzato ad arte, facendo montare dal … Continua a leggere

Siamo tutti abusivi. O no?

Oggi sull’Eco di Bergamo c’è quello che io non avrei voluto vedere pubblicato. Una guida improvvisata, abusiva, è stata multata in città alta mentre contrattava il prezzo di una “guida”. Fin qui tuto bene, giustissimo: è doverosa la lotta agli abusivi. Il problema della questione sono le motivazioni. Perché è stata multata? La cosa più ovvia da pensare sarebbe per … Continua a leggere

La Biancofiore, i gay, e il politicamente corretto….

  A volte vorrei dire quello che penso, certamente non politicante corretto, in un mondo di benpensanti, che devono sempre chiamare alcune cose con un nome diverso, edulcorato. Che adorano demonizzare chi la pensa in modo diverso. Non amo Michaeela  Biancofiore di cui ho anzi un’opinione estremamente negativa, ma tutto questo putiferio creato da una posizione peraltro non estremistica sulle … Continua a leggere

Dimenticanze.

Partendo dalla questione del 25 Aprile mi permetto una piccola riflessione sulla vicenda politica che stiamo vivendo.Come ogni anno, ne più ne meno, vedo dai giornali che ci sono le solite rumorose polemiche sui festeggiamenti. A Bergamo c’è chi contesta il Sindaco Franco Tentorio di essere fascista (lo è lo si sa) perché presenzia alle manifestazioni in qualità di rappresentante … Continua a leggere

Crisi tessile: chiude anche la Piumino Orobico di Ardesio

Poche righe per segnalare l’ennesima chiusura di una realtà tessile della Val Seriana,abbandonata a sè stessa, alle istituzioni e dagli italiani. Mi chiedo però se prima d’arrivare alle chiusure non sia possibileinteragire coi residenti, con i nuovi mercati, decrescere ma restare in piedi cercandodialogo e nuove vie. http://www.bergamonews.it/economia/%E2%80%9Cchiudo-l%E2%80%99attivit%C3%A0-causa-tasse-cinesi-banche-e-una-politica-assente%E2%80%9D-170298 

Voto utile? Il tuo qualsiasi sia!

 Ok, passerò per accanito contestatore del PD. Pazienza, ma trovo insopportabile il richiamo di Bersani e compagnia bella (perché oramai dei “compagni” non rimane neanche l’ombra) al cosiddetto voto utile. Certo il tiro è giustamente corretto “Voto utile per sconfiggere la destra” richiamando automaticamente alla necessità di un bipolarismo che in Italia non ha mai preso completamente piede. Questo forse perché gli italiani … Continua a leggere

Il ritorno dei morti viventi. Riecco Berlusconi.

Un morto che cammina, e che fa molta paura. Silvio Berlusconi rivendica il suo ruolo di leader del Pdl e torna alla carica del suo esercito allo sbando. La notizia è di quelli che tutti aspettavano, quella di un capo che dopo essere stato cacciato con infamia dal suo popolo, torna a combattere, più debole che mai ma pronto a … Continua a leggere

Renzate o Bersanate? Democrazia o spot elettorale?

 Voglio dire la mia sulla questione delle primarie del PD. Ne parlano tutti e da osservatore esterno mi trovo appassionatamente coinvolto nel dibattito feroce tra Renziani e Bersaniani. Innanzitutto mi occorre fare un paio di premesse. Prima premessa: ho massima stima in tutti quei volontari di base che nelle primarie credono ed hanno investito passione ed energia. Seconda premessa: non … Continua a leggere