Responsabilità medica

liposuzione2.jpg La cassazione ha deciso l’illegalità per operazioni a malati terminali quando non ci sono propsettive reali di miglioramento o guarigione. Anche se il paziente è consenziente.
Tuttavia nell’articolo di Repubblica, trovo un dettaglio inquietante quando si scrive testualmente “La signora, Gina L., morì all’ospedale San Giovanni di Roma la notte dell’11 dicembre 2001, in conseguenza dell’emorragia letale della quale il primario Huscher non si era nemmeno accorto di aver provocato”.
Avendo personalmente avuto esperienze di pessime scelte mediche, ma anche consapevole della delicatezza delle situazione e delle responsabilità che i medici devono assumersi, mi chiedo quali strumenti si possano attivare affinchè si possa trovare un giusto equilibrio nel sistema medico-chirurgico nei confronti del cittadino.

http://www.repubblica.it/salute/medicina/2011/04/08/news/cassazione_stop_operazioni_senza_speranza-14672019/?ref=HRER2-1

Responsabilità medicaultima modifica: 2011-04-08T20:04:00+02:00da marcutioo
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento