Elezioni

Eccomi tornato dalle operazioni di voto come scrutatore. Bene… tutto bene, sino a quando i conti tornano. Ma però: Il cellulare non si può portare dentro la cabina… ma chi obbliga una signora a lasciare la borsa sul tavolino? Il voto è segreto, ma le tendine non si chiudono e sopratutto sono semitrasparenti…… Le matite … non scrivono sui fogli … Continua a leggere

Voto disgiunto

Post di pubblica utilità per le elezioni regionali 2010. Quì un link con le possibilità di voto: http://www.newsfood.com/q/9d650ab9/elezioni-regionali-2010-come-si-vota Io mi permetto di segnalare l’interessante possiblità del voto disgiunto. Poco apprezzato sia dagli scrutatori (obbligandoli a fare un conteggio piùcomplicato), sia da partiti (che preferirebbero probabilmente, una fiducia pura alla lista e non al candidato), permette di votare un candidato al … Continua a leggere

Pubblicità politica invasiva?

Formigoni fa guerrilla marketing sul web. E i pendolari si lamentano e accusano sia il Governatore della Lombardia uscente sia Google. http://milano.repubblica.it/cronaca/2010/03/23/news/xxx_xxx-2855151/ Insomma, mi sembra che i limiti della ragionevolezza siano stati oltrepassati. Che il Web sia divenuto da qualche anno un fertile territorio di campagna elettorale lo sanno anche i muri, specie dopo che lo stesso Barak Obama ha … Continua a leggere

Ambiente? Ci pensano i comuni.

Meno male che qualcosa si muove. In tempi di regionali sembra paradossale pensare che ci debbano pensare i comuni. Intanto nella campagna elettorale, si parla di liste, abortisti, talk show e intercettazioni, mentre poco si dice di nucleare, inquinamento, valorizzazione delle risorse naturali. Insomma siamo alle solite. http://www.repubblica.it/ambiente/2010/03/23/news/comuni_rinnovabili-2833460  

Formazione a chi?

Bene spendiamo soldi, per finanziare corsi per reimpiegare persone che magari avrebbero trovato comunque lavoro. Per di più persone in gran parte reinserite ancora come precarie e che domani potrebbero aver ancora bisogno di sostegno. 3 milioni di euro abbondanti per trovare lavoro a 50 persone… 60.000 euro a testa. Circa sei volte il mio stipendio annuale lordo da bibliotecario … Continua a leggere

Manifestazioni

PDL sfila a Roma. Centomila? Centocinquantamila? Un milione? Un milione e mezzo? Al di là della guerra dei numeri, costellata come spesso accade dalle ironie delle parti avverse, si è mossa una chiamata alle armi del PDL. Legittima senz’altro, anche se un osservatore come il sottoscritto non può che notare l’anomalia di un governo legittimamente e saldamente in sella nelle … Continua a leggere

Scioperi di sapone

Ieri è circolata nella rete, una notizia raccapricciante. Ossia che ad Arezzo la Lega ha distribuito buste di sapone dicendo di utilizzarlo dopo aver toccato un extracomunitario: http://www.arezzonotizie.it/index.php?option=com_content&view=article&id=50226:sapone-antimmigrati–nicotra-federazione-della-sinistra—monica-faenzi-condanni-iniziativa-lega-nord&catid=82:politica&Itemid=1085 Il primo di marzo invece è stato indetto il primo sciopero degli stranieri. http://www.lastampa.it/redazione/cmsSezioni/cronache/201002articoli/52684girata.asp Il primo episodio è folcloristico quanto censurabile. Il secondo lo reputo abbastanza inutile, in quanto certo indire scioperi … Continua a leggere

La politica solo sexy?

Purtroppo forse è la verità. In un sistema dove conta l’immediato, il tutto e ora, possibilmente con poco sforzo, nella cultura dell’immagine, appare ovvio che chi ha alle spalle una carriera d’immagine, di notorietà (positiva o negativa che sia, il detto “basta che e ne parli” è attualissimo) ha ben prepagato e preconfezionato lo sforzo di una campagna elettorale che … Continua a leggere

Il marcio della crisi

Insomma su questa crisi ci cavalcano i soliti noti, spregiudicati e rampanti sulle spalle di onesti lavoratori e cittadini che altra colpa non hanno se non quella di non aver abbastanza soldi e sicurezze alle spalle per permettersi di giocare con le proprie vite e le proprie aziende. Se da una parte esistono aziende che veramente faticano e sono costrette … Continua a leggere

Par condicio e talk show

E’ una girandola di emozioni quella che ruota attorno alla par condicio e la soppressione dei talk show. Oggi il Tar del Lazio ha sospeso il blocco dei talk show, garantendo ai privati la libertà di mettere in onda quello che reputano giusto. http://www.ilgiornale.it/interni/par_condicio_stop_annullato_tar_pd_talk_show_politici_subito_onda/politica-televisione-elezioni-rai-mediaset-sky-agcom-tar-par_condicio/12-03-2010/articolo-id=429015-page=0-comments=1 Se reputo una cosa adeguata l’esercizio della par condicio per quel che riguarda l’ente pubblico, reputo … Continua a leggere