Tradurre la truffa: una lettera da Faligi Editore

 Traduttori, o per lo meno presunti o aspiranti tali. Linguisti… Siamo carne da macello. Non bastano contratti ridicoli, paghe da terzo mondo, incarichi umilianti pur di racimolare qualcosa; ad alcuni di voi, come è capitato più volte al sottoscritto, saranno state fatte proposte a dir poco straordinarie nell’essere, (le chiamerei indecenti) da parte di supposte case editrici, per collaborare con … Continua a leggere

Il fuoco e l’acqua: quando l’umano incontra la tragedia.

Le parole non sono quasi mai adatte a descrivere una tragedia, sia essa individuale, collettiva, spirituale o fisica. Credo quindi non ci siano parole per commentare la tragedia , l’ennesima, di Lampedusa dove oltre 300 migranti hanno perso la vita per un incidente. Un incidente che chiama in causa l’Italia e il governo italiano, trascinando il paese nel solito vortice … Continua a leggere

Gay è più cool!!!

Sono tempi magri se si parla tanto di pasta Barilla, non tanto per la qualità dei suoi prodotti, ma per l’uscita del suo manager Guido Barilla che si è azzardato a dire che “Non faremo mai spot per i gay, siamo per la famiglia tradizionale”. Un’uscita assolutamente sensata, ma che media e società hanno strumentalizzato ad arte, facendo montare dal … Continua a leggere

Siamo tutti abusivi. O no?

Oggi sull’Eco di Bergamo c’è quello che io non avrei voluto vedere pubblicato. Una guida improvvisata, abusiva, è stata multata in città alta mentre contrattava il prezzo di una “guida”. Fin qui tuto bene, giustissimo: è doverosa la lotta agli abusivi. Il problema della questione sono le motivazioni. Perché è stata multata? La cosa più ovvia da pensare sarebbe per … Continua a leggere

La Biancofiore, i gay, e il politicamente corretto….

  A volte vorrei dire quello che penso, certamente non politicante corretto, in un mondo di benpensanti, che devono sempre chiamare alcune cose con un nome diverso, edulcorato. Che adorano demonizzare chi la pensa in modo diverso. Non amo Michaeela  Biancofiore di cui ho anzi un’opinione estremamente negativa, ma tutto questo putiferio creato da una posizione peraltro non estremistica sulle … Continua a leggere

Dimenticanze.

Partendo dalla questione del 25 Aprile mi permetto una piccola riflessione sulla vicenda politica che stiamo vivendo.Come ogni anno, ne più ne meno, vedo dai giornali che ci sono le solite rumorose polemiche sui festeggiamenti. A Bergamo c’è chi contesta il Sindaco Franco Tentorio di essere fascista (lo è lo si sa) perché presenzia alle manifestazioni in qualità di rappresentante … Continua a leggere

Sigarette elettroniche: per far bene fanno male.

E’ esploso negli ultimi mesi un vero e proprio boom per le cosiddette sigarette elettroniche. Questi apparecchietti a pile che sostituiscono più o meno efficacemente l’utilizzo della più tradizionale sigaretta, dopo un timido affacciarsi al mondo dei fumatori, hanno avuto un improvvisa diffusione, a cavallo della moda e della reale efficacia. Del resto l’ottima legge che aveva vietato di accendere … Continua a leggere

Varie sul voto: come votare e normative.

Ecco una parziale rielaborazione dai siti Blitzquotidiano e del Ministero degli Interni di alcune informazioni utili per il voto per il rinnovo del Parlamento Italiano e delle regioni Lazio, Molise e Lombardia.  Si vota domenica 24 febbraio dalle 8.00 alle 22.00 e lunedì 25 febbraio dalle 7.00 alle 15.00.I voti nazionali saranno scrutinati lunedì mentre quelli regionali nella mattinata di … Continua a leggere

Vecchio batte nuovo. Il cellulare dà un calcio allo Smart

La vendetta del vecchio sul nuovo passa esattamente per il simbolo del nuovo che avanza nell’era moderna. Il telefono cellulare…. alcuni studi hanno confermato quella che per molti è sempre stata una semplice battuta, ossia che i vecchi cellulari, quelli adibiti solo a telefonare senza migliaia di applicazioni, utili, divertenti e ingegnose che siano, in realtà sono quelli che effettivamente … Continua a leggere

Crisi tessile: chiude anche la Piumino Orobico di Ardesio

Poche righe per segnalare l’ennesima chiusura di una realtà tessile della Val Seriana,abbandonata a sè stessa, alle istituzioni e dagli italiani. Mi chiedo però se prima d’arrivare alle chiusure non sia possibileinteragire coi residenti, con i nuovi mercati, decrescere ma restare in piedi cercandodialogo e nuove vie. http://www.bergamonews.it/economia/%E2%80%9Cchiudo-l%E2%80%99attivit%C3%A0-causa-tasse-cinesi-banche-e-una-politica-assente%E2%80%9D-170298